Recensione: Illuminae – Jay Kristoff e Amie Kaufman

Buongiorno carissimi Lettori e Buon Anno!!

Spero che abbiate trascorso delle feste sfavillanti e, con il medesimo entusiasmo, vorrei cominciare questo nuovo anno di recensioni con un bel botto. Nonostante sia stata una lettura a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno, ho deciso di inserirla nel 2019 proprio per godermi un ottimo inizio 😉

Illuminae di Jay Kristoff e Amie Kaufman è una di quelle letture in stile SciFy che ti rubano il cuore e la vista, sempre sul filo del rasoio che tiene incollato il lettore fino all’ultima riga. Ma andiamo con ordine. Cominciamo dalla parte estetica del libro che è davvero spettacolare. Libro strutturato con uno stile moderno in cui le pagine sono organizzate come delle trascrizioni di file, note a margine come post-it tenuti su da una clip, pagine totalmente nere su cui le scritte bianche disegnano forme circolari e ondulatorie, appunti trascritti a mano… insomma, per gli amanti dell’estetica e per i nerd una vera chicca. Libro dalla copertina rigida con ben 600 pagine edito Mondadori, si fa amare al primo sguardo. Il fatto poi che sia una trilogia rende felici parecchi lettori amanti del genere.

Ma passiamo alla trama.

“Questa mattina Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare oggi. Questo pomeriggio il suo pianeta è stato invaso. 

Anno 2575, due megacorporation si fanno la guerra per Kerenza, un pianeta che è poco più di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell’universo. Purtroppo nessuno ha pensato di avvertire gli abitanti di quel pianeta dell’imminente attacco. Bersagliati dal fuoco nemico, i due neo ex, Kady ed Ezra, trovano riparo su due astronavi che si stanno occupando dell’evacuazione. 

Ma l’invasione di Kerenza non è che l’inizio…”

Appena sento nominare IA oppure robotica o robot, i miei occhi si illuminano e anche se, nella trama non se ne fa cenno, un terzo protagonista assai importante in questa storia è proprio la IA di nome AIDAN. Proprio per la struttura che è stata data al libro, ovvero come una raccolta di file di dati che raccontano, appunto, l’evacuazione di un pianeta minerario, la caratterizzazione dei personaggi avviene man mano che la storia avanza. Tutto avviene con un ritmo spasmodico e degno di un copione cinematografico. Un pò difficoltosa, forse, all’inizio la lettura di questo libro, cattura il lettore e non lo lascia più andare fino alla fine dell’ultima pagina.

Ogni mia parola rappresenterebbe uno spoiler. Vi basti sapere che quando la tecnologia si arroga il diritto di decidere al posto di chi l’ha creata, quando la soluzione più sensata è anche quella più disumana, quando l’uomo non vede che il buio e la speranza muore nei suoi occhi, allora, e solo allora i veri esseri umani emergono dalla normalità e lottano in nome dell’amore e della speranza a costo della propria vita. Persone normali che si trasformano in salvatori anche contro ogni statistica possibile.

E se l’essere umano si trasforma e muta in ogni situazione della sua vita, specialmente in  quella più tragica facendo emergere la sua vera natura, anche AIDAN, Intelligenza Artificiale, forse può assumere tratti umani, vedersi come ” l’Io Sono ” e percepirsi tale al punto di …

Non posso dirvi altro tranne che DOVETE leggere questo libro. Io ho già con me il secondo volume. Vi aspetto nei commenti 😉

Buona Lettura 😉

 

Annunci